Un tuffo al cuore

Pubblicato: 28 aprile 2012 in Music, Riflessioni
Tag:, , , , , , , ,

E rieccomi qua, a ritrovare il piacere di scrivere qualcosina. Giorni fa pensavo al fatto che non mi capita quasi più, o perlomeno che è da tanto che non mi accade, di tracciare poesie o testi. Molti si chiedono che fine abbia fatto il mio romanticismo in versi. In realtà credo che siano davvero pochi quelli che se lo chiedono, ma io lo faccio… e una risposta non la trovo.

Alle volte immagino che sia dovuto agli eventi passati, a quelle situazioni che ti fanno perdere la brillantezza o anche solo la voglia per parlar d’amore. Con fare disinvolto, faccio finta che il mio cuore si sia impietrito di fronte alle più atroci sofferenze sentimentali e.. so bene che non è così. In primis perché, pur avendo sofferto tanto da quel punto di vista, non ho ancora ascoltato nessuna canzone di Marco Masini per cui posso ritenermi a livelli accettabili di coscienza ancora viva! Secondo, perché so bene quanta passione e quanto miele ho ancora in serbo…

E’ pur vero però che è da tanto che non provo un certo tipo di emozioni, di sensazioni. Non per costrizione eh, sia ben chiaro, anzi… ho ancora tanta voglia di provarle! Ma senza di esse non sento più quell’irrefrenabile esigenza di gettare tutti i miei più floridi pensieri su un pezzo di carta. E forse è proprio questo il punto: non ho le giuste ispirazioni. Difatti è da quando il mio cuore non palpita più per nessuna che non scrivo qualcosa di decente…

In fin dei conti, resto comunque sensibile a certi input, specie se artistici. E la mia attenzione più totale si riversa nella musica, che non mi fa mancare mai niente… Ecco perché ne parlo così spesso qui sul blog. Non perché il mio sia a tema prettamente musicale ma perché fa parte in maniera indissolubile della mia quotidianità e della mia sfera emotiva.

Per cui oggi è la volta di un pezzo degli XX. E chi ca**o sono, direte voi. Eh, bene bene non lo so neanche io ad essere onesti. Li ho scoperti tramite una canzone dell’ultimo album di Rihanna, che si intitola Drunk on Love: la base di quel brano è qualcosa di incredibilmente affascinante e discostava tantissimo dalle abituali sonorità della giovane cantante. Quando quella stessa base meravigliosa, senza cantato, la ascoltai una volta anche al programma radiofonico di Fabio Volo, capii che c’era qualcosa di incongruente. Lo stesso Volo qualche mattino dopo descrisse quella base come il pezzo di introduzione dell’album omonimo degli XX, appunto. Il titolo originale della canzone è proprio Intro.

Da lì, sono partito alla scoperta di questo trio londinese che, ahimé, finora ha registrato soltanto quel disco nel 2009. Le atmosfere indie, ben sintetizzate con l’elettronica usata senza esagerare, me ne hanno fatto subito innamorare. Così come mi ha subito conquistato il pezzo che ha ispirato questo post, che si intitola “Heart Skipped a Beat”, che in gergo può significare “un tuffo al cuore” ma che nella fattispecie segue proprio la traduzione letterale del testo…

Il cuore ha saltato un battito
E quando l’ho catturato tu non eri piu’ raggiungibile
Ma sono sicuro, sono sicuro
L’hai sentito un attimo pima
L’hai sentito un attimo prima

Annunci
commenti
  1. rimembranzedoggi ha detto:

    Se posso ti consiglio l’ascolto di Stars, è il mio pezzo preferito.
    Non so perché ma lo trovo magnetico e a volte mi ritrovo ad ascoltarlo per xx volte senza accorgermene.

    Take care.

    • wdzoso ha detto:

      Se vuoi, puoi.. in questo caso devi! 🙂
      Ho ascoltato tutto l’album e lo trovo esemplare, nella sua semplicità, compresa la bellissima Stars…
      Sono contentissimo che li apprezzi anche tu, gli XX toccano corde particolari..

  2. E. ha detto:

    Mi hai incuriosito per l’ascolto degli XX. Ti capisco, senza musica mi manca l’aria!

  3. Orso Chiacchierone ha detto:

    Hai incuriosito anche me! Creano una bella atmosfera, potrebbe essere usata come sottofondo di nostri momenti particolari… non so se mi sono spiegato proprio bene bene! 😉

    • wdzoso ha detto:

      Non credo di aver compreso perfettamente..potresti spiegarcelo meglio? 😀

      Sì in alcuni casi ho pensato anche io la stessa cosa.. subito aggiornata la playlist per l’occasione (ora tocca aggiornare l’occasione però!)..

      • Orso Chiacchierone ha detto:

        Tu aggiorna la playlist e tienila in caldo… vedrai che di occasioni ce ne saranno! 😉
        Spesso non ci accorgiamo nemmeno di questa musica di sottofondo poi, quando la ascoltiamo a distanza di anni, torniamo con la mente a quei momenti… uanm!

      • wdzoso ha detto:

        Ah sì sì, quello è indubbio, le occasioni ci saranno! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...