La montagna dell’esperienza

Pubblicato: 22 giugno 2012 in Filosofia terra terra, Riflessioni
Tag:, , , ,

20120622-003407.jpg

Eppure c’è una traccia scritta, forgiata indelebile, nascosta tra le sottili ombre della paura. Spinge a ricercare l’abisso pur di estrarla e dimostrarne la vanità. Una linea disegnata, che lunghissima delinea i contorni del destino, marchiato a fuoco dentro le proprie virtù e i propri vizi.

Il riscatto da pagare è elevato, il mercato oggi impone cifre esorbitanti perché oramai ogni cosa ha un prezzo.
Anche l’abitudine, la costanza, la pazienza, l’intolleranza, la rettitudine, la sapienza, la viltà ed ogni singolo vocabolo che sia un carattere distintivo della personalità.

Le emozioni non sono merce, eppure costano caro e le quotazioni sono in continuo rialzo. Io respingo esagitato la potenza della delusione, cercando di aggrapparmi all’idea dell’esperienza come una pianta che cresce su un ripido pendio di montagna.

La forza interiore, la genesi, le condizioni circostanti, la voglia di assaporare il futuro e di raggiungere un traguardo fanno di quella pianta un modello esaltante da seguire.

È così che vedo la mia storia, come una montagna da scalare. E seppure sia partito dal punto più basso, se anche dovessi scavare nella roccia a mani nude o trovarmi ancora in fondo al dirupo, darò tutto me stesso fino alla fine per raggiungere la cima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...